Giugno 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Seguici su Facebook
La Mostra

"Con arte, disegno et invenzione. Disegni dal XVI al XIX secolo dalle collezioni Horne e Lia"

A cura di Elisabetta Nardinocchi, Matilde Casati e Andrea Marmori
9 giugno-16 settembre 2018

INAUGURAZIONE SABATO 9 GIUGNO ORE 11.30

Tre anni prima della prematura scomparsa dell'architetto, letterato, storico dell'arte e raffinato consulente antiquario, Herbert Horne (Londra 1864 - Firenze 1916), nasceva Amedeo Lia (Presicce, Lecce, 1913 - La Spezia 2012), che nel dopoguerra avviò alla Spezia la sua fortunata impresa industriale. Due personalità storicamente distanti che hanno maturato i propri interessi collezionistici in contesti assai diversi, ma entrambi orientati nelle proprie scelte da una certa predilezione per i cosiddetti “primitivi” e soprattutto da un colto gusto eclettico, arrivando così a costituire ampie e varie raccolte d'arte che con spirito filantropico hanno alienato a beneficio degli studi e del patrimonio culturale universale.

La collaborazione tra il Museo Horne (Firenze) e il Museo Amedeo Lia (La Spezia) nasce alla luce dell'impegno comune nella valorizzazione delle collezioni che ciascuna delle due istituzioni si trova a conservare e tutelare. Con la volontà di stimolare nuove ricerche storico-artistiche e divulgarne gli esiti, le due realtà museali propongono una mostra di disegni selezionati, al fine di instaurare un dialogo silente fra due distinte personalità, ma anche tra due epoche.

Herbert Horne e Amedeo Lia si sono accostati all'arte grafica giungendo da percorsi diversi. Il primo guidato nei suoi acquisti principalmente dai temi oggetto dei suoi personali studi la cui raccolta di disegni e stampe costituisce la parte più importante del suo lascito, il secondo uomo d'affari che considerava la sua raccolta grafica in un certo qual modo marginale rispetto a sezioni più organiche delle proprie collezione d'arte.

Allo stesso modo tuttavia entrambi testimoniano la grande fortuna tributata al collezionismo di disegni, opere che per dimensioni e costi sono da sempre risultate più facilmente accessibili sul mercato, ma al contempo in grado di documentare lo sviluppo artistico di generi e maniere.

Il progetto espositivo propone al pubblico una scelta di disegni che mette in luce armonie e dissonanze tra le due collezioni, tale da contemplare opere dal Cinquecento all’Ottocento, da Parmigianino a Füssli, da Guido Reni a John Constable.

Schizzi, studi preparatori, acquerelli, disegni di figura e paesaggi, a costituire una galleria di preziose testimonianze grafiche che corre attraverso i secoli.

 

Per informazioni:

Museo Civico "Amedeo Lia"

Via Prione, 234 - 19121 - La Spezia
Tel. 0187.731100
Fax. 0187.731408